L’Allevatore/The Breeder

Guido Perosino è laureato in Scienze Agrarie, con specializzazione in zootecnia e allevamento. Dopo i primi anni dedicati alla genetica degli animali da reddito e da allevamento, si è dedicato alla gestione di impresa e al management, operando in svariati settori anche a livello internazionale. Oggi è apprezzato manager nell’ambito delle grandi infrastrutture pubbliche.

Ha incontrato il suo primo Leonberger nel 1984 e alleva dal 1986.

Nel 1987 ha fondato il Club Italiano del Leonberger di cui è stato il primo Presidente per 9 anni; oggi ne è il Presidente onorario.

Nel 1996 diventa Direttore Generale dell’Ente Nazionale della Cinofilia Italiana, dove resta per un solo anno, diventandone successivamente Consigliere per tre mandati.

Poco dopo la fondazione del Club Guido inizia la carriera per diventare giudice della razza.

Durante gli anni di studio per ottenere la qualifica di Giudice di esposizioni di bellezza, ha incontrato regolarmente i maggiori esperti della razza ed i più noti cinologi italiani. Durante la sua formazione è stato allievo nei ring di molti paesi europei al fianco di molti “grandi” della razza: come Robert Beutelspacher (25 anni Presidente del Deutscher Club Fuer Leonberger Hunde), Alexander Prinz Von Ratibor u Corvey, Heinz -Peter Schindler e anche Gerhard Zerle, all’epoca Zuchleiter di DCLH. In Italia i suoi maestri sono stati la signora Marisa Brivio Chellini, Mario Perricone, Raffaello Mariotti, Enrico Adinolfi, Enrico Faja, Piero Renai, Guido Vandoni.

Nel 1990 diventa Giudice Internazionale F.C.I. e inizia a giudicare in diversi paesi europei e in molte importanti esposizioni di Leonberger.

Nel 1992 è chiamato a giudicare per la prima volta al Club Show della madrepatria a Leonberg, un grande evento seguito da molti altri inviti negli anni successivi.

Numerose volte è impegnato quale giudice all’importantissimo campionato sociale del club francese a Cluny.

Nel 1993 ha giudicato la “National Specialty” del Leonberger Club of America, ad Albuquerque e, dopo 2 anni, di nuovo a Glouchester (Boston), aprendo le porte all’utilizzo dei Giudici F.C.I. al campionato sociale americano. Da quel momento i giudici F.C.I. saranno finalmente invitati negli Stati Uniti; in questo senso Guido ha anche avuto un ruolo importante nel collegare il Leonberger Club of America con la Federazione Cinologica Internazionale e poi nel processo di riconoscimento dall’American Kennel Club.

È stato giudice al 1 ° Club Show del Leonberger Club of Great Britain e al 1 ° Club Show del Leonberger Club Of Russia, entrambi nel 2002 e successivamente ai Club Show inaugurali in Australia e Nuova Zelanda.

Nel 2003 ha giudicato il Leonberger al World Dog Show nella madrepatria, la Germania. Nel 2008 al World Dog Show di Stoccolma, Svezia; nel 2013 al World Dog Show di Budapest, Ungheria. Nel 2015 sarà giudice all’European Dog Show di Oslo, Norvegia e al World Dog Show di Milano.

Nel 1993, dopo diversi saggi e articoli viene pubblicato il suo primo libro sulla razza per De Vecchi Editore e nel 2006 scrive e pubblica un nuovo libro, in inglese: “The Leonberger” considerato essenziale per la conoscenza della storia, del carattere e della conformazione della razza. Questo libro è stato tradotto in russo ed è ancora ritenuto, anche dagli esperti, la piccola bibbia della razza.

Nel 2021 esce per Intermedia Edizioni il suo nuovo libro “Il Leonberger, il grande Svevo”.

Ha inoltre tenuto lezioni e seminari sulla razza per la formazione e la specializzazione di giudici F.C.I. ma anche negli Stati Uniti, in Australia e nel Regno Unito.

Dopo il Leonberger, ha ottenuto l’abilitazione a giudicare a livello internazionale più di 20 altre razze del 2 ° Gruppo, tra cui Terranova, San Bernardo, Grandi Pirenei, Howavart, Rottweiler, Schnauzer, Alani e Cani da Montagna Svizzeri.

E ‘stato inoltre membro del Comitato Giudici e del Comitato Allevamento della F.C.I., membro del Consiglio Direttivo dell’E.N.C.I. e rappresentante dell’Associazione Italiana Allevatori, nonché Vice Presidente della Commissione Tecnica Centrale dell’E.N.C.I. e Presidente del Comitato Tecnico del Leonberger Club. Per diversi anni è stato Vice Presidente dell’Unione Internazionale Leonberger.

Nel 1996 è stato insignito della Medaglia d’Oro e nominato Membro Onorario del Leonberger Club Tedesco (DCLH) in occasione del 150 ° Giubileo della razza.

È anche membro onorario del Leonberger Club of America e premiato con l ‘”Einrich Essig Award”, il più alto riconoscimento in questo club.

Nel 2002 è stato insignito del “Millenium Leonberger Award” dal Club Italiano.

Nel 2014 il Leonberger Club Spagnolo gli ha assegnato il suo più alto riconoscimento il “Leonberger Homenaje”.

Con l’affisso “Berljon” e “Del Sambro” ha allevato e / o posseduto oltre 50 campioni in 12 paesi diversi.

I Leonberger di Berljon o i loro parenti hanno raggiunto i livelli più alti nelle esposizioni: Ophelia von Loh, Berljon Corsaro Cheops, Zeldas Foxtrot, Berljon Orkidè Odessa, Berljon Matador Mandarin, Palomina Pippi del Sambro, Tabouc e Tundra del Sambro, Berljon Ulisse Uber All, Berljon Una Tantum Unke, Elin del Sambro, Bobby Ensson Bohemia, Monalisa Del Sambro e Berljon Nina, Rua Soleil Etoile del’Olmo, solo per citarne alcuni, hanno collezionato molti campionati Nazionali, Internazionali, Europei e Mondiali e ottenendo numerose volte il titolo di BOG e BIS alle speciali e alle esposizioni internazionali.

A partire dal 2005 una nuova razza è stato aggiunta all’allevamento: il Welsh Corgi Pembroke. Questi piccoli bovari sono adorabili e con una grande personalità, vivono benissimo con i più tranquilli ed enormi Leonberger.

I Berljon Corgis hanno avuto successo anche in esposizione, ottenendo i titoli di Campione , Nazionale e Internazionale in diversi paesi compreso un titolo di Campione del Mondo.

In qualità di giudice Guido ha officiato in diversi paesi dagli Stati Uniti alla Russia, Regno Unito, Australia e Nuova Zelanda, tutta la Scandinavia, Spagna e Portogallo, Messico, Cuba, Austria, Francia, Svizzera, Romania, Ungheria, Slovenia, Croazia, Irlanda, Paesi Bassi , Belgio, Lussemburgo, Estonia.

Da Settembre 2021 Guido Perosino è Presidente dell’Unione Internazionale del Leonberger, la Federazione di tutti i Club del Leonberger del mondo.


Guido Perosino got a degree in Agricultural Science, with a specialization in animal breeding and zootechnology. After the first years dedicated to the genetics of livestock and breeding animals, he dedicated himself to business management, operating in various sectors, including an international level. Today he is an appreciated manager in the field of large and public infrastructures.

He met his first Leonberger in 1984 and has been breeding since 1986.

In 1987 Guido founded the Leonberger Club of Italy (Club Italiano del Leonberger) of which he has been President for 9 years; nowadays he is its President of Honour.

In 1996 Guido became General Director of the Italian Kennel Club and then appointed as President of Honour of the Leonberger Club of Italy.

Shortly after the Club’s foundation Guido applied to became F.C.I. judge of the breed, helped by his professional life as a zootechnician and geneticist.

During the 3 years of study to be conformation judge for Leonbergers, he regularly met with the major experts of the breed and the most well known Italian cynologists. During his education he has been student in the rings of many European countries along-side many “greats” of the breed: such as Robert Beutelspacher (25 years President of the Deutscher Club Fuer Leonberger Hunde), Alexander Prinz Von Ratibor u Corvey, Heinz-Peter Schindler and also Gerhard Zerle, at that time Zuchleiter of DCLH.  In Italy his masters were Mrs. Marisa Brivio Chellini, Mario Perricone, Raffaello Mariotti, Enrico Adinolfi, Enrico Faja, Piero Renai, Guido Vandoni.

In 1990 he became an International F.C.I. Judge and started to judge in several European countries and many important Leonberger shows. 

In 1992 he was called to judge for his first time at the mother country  Club Show in Leonberg a great event followed up with several others time in the next years.

A few years later Guido was invited for the first of several times to Judge at the very important French Club Show in Cluny.

In 1993 he judged the National Specialty of the Leonberger Club of America in Albuquerque and, after 2 years, again in Glouchester (Boston), opening the door for the F.C.I. Judges to be invited in the U.S.; he also had a prominent part in connecting LCA with FCI and then in the process to be recognized by the AKC as parent club.

He was Judge at the 1st Club Show of the Leonberger Club of Great Britain and the 1st Club Show of the Leonberger Club Of Russia, both in 2002 and later at the inaugurating Club Shows in Australia and New Zealand.

In 2003 he Judged the Leonberger at the World Dog Show in the mother country, Germany. In 2008 at the World Dog Show in Stockholm, Sweden; in 2013 at the World Dog Show in Budapest, Hungary. In 2015 will be the judge at the European Dog Show in Oslo, Norway and at the World Dog Show in Milano.

In 1996, after several papers and a whole book written in Italian, Guido wrote and published a new book, in English: “The Leonberger” considered to be essential for the knowledge of the history, character and conformation of the breed. This book has been translated in Russian and still is the little bible of the breed.

He also gave lectures on the breed for the education and specialization of F.C.I. judges in Europe but also in the U.S. and in the United Kingdom.

After the Leonberger, he got the qualification to judge internationally more than 20 other breeds of the F.C.I. 2nd Group, among them Newfoundlands, St. Bernards, Great Pyrenees, Howavart, Rottweiler, Schnauzers, Great Danes and Swiss Mountain dogs. 

He also has been member of the Judges Committee and Breeding Committee of the International Cinologyst Federation (F.C.I. ), member of the Board of the Italian Kennel Club and representative of the Italian Breeders Association, as well as Vice President of the Italian Kennel Club’s Central Technical Commission and President of the Leonberger Club’s Technical Committee. For several years he was the Vice President of the International Leonberger Union.

In 1996 he has been awarded with the Golden Medal and appointed member of Honour of the German Leonberger Club (DCLH) on the occasion of the 150° Jubileum of the breed.

He is also member of Honour of the Leonberger Club of America and awarded with the “Einrich Essig Award”, the highest award in this Club.

In 2002 he has been awarded with the “Millenium Leonberger Award” by the Italian Club.

In 2014 the Leonberger Club of Spain assigned its highest recognition to Guido the “Leonberger Homenaje”.

Under the kennel name “Berljon” and “Del Sambro” Guido bred and/or owned over 50 champions in 12 different countries. 

Berljon’s stud Leonbergers or their relatives have reached the highest levels in shows: Ophelia von Loh, Berljon Corsaro Cheops, Zeldas Foxtrot, Berljon Orkidè Odessa, Berljon Matador Mandarin, Palomina Pippi del Sambro, Tabouc and Tundra del Sambro, Berljon Ulisse Uber All, Berljon Una Tantum Unke, Elin del Sambro, Bobby Ensson Bohemia, Monalisa Del Sambro and Berljon Nina,  Rua Soleil Etoile del’Olmo, just to say some of them, have collected many National, International, European and World championships and taken several BOG and BIS at  specialties and/or all breed International Shows. 

Starting in 2005 a new breed was added at the kennel: the Welsh Corgi Pembroke. This little cow herding dogs are just lovely and with a great personality, well assorted and matching perfectly with the calmer Leonbergers. Berljon Corgis did their great job also at shows resulting as National and International Champions in many countries.

As a Judge Guido officiate in several countries from the US to Russia, UK, Australia and New Zealand, all Scandinavia, Spain and Portugal, Mexico, Cuba, Austria, France, Switzerland, Romania, Hungary, Slovenia, Croatia, Ireland, The Netherlands, Belgium, Luxembourg, Estonia.

Since September 2021 Guido Perosino is President of the International Leonberger Union, the Federation of all Leonberger Clubs in the world.